IL PROGETTO

Appia Regina Librarum, un ponte di libri e di bytes. Itinerario di lettura per l’infanzia tra passato e futuro digitale

Premessa

Il progetto intende sviluppare il collegamento e la messa in rete del territorio pontino attraverso il coinvolgimento di tre servizi bibliotecari situati al nord, al centro e al sud della Provincia di Latina. Le biblioteche di Cisterna, Sezze e Formia avvieranno un processo di dialogo, collaborazione e crescita imperniato sulla comune appartenenza alla via Appia, direttrice spaziale e culturale che da millenni svolge il suo compito di cerniera tra i popoli, strumento per la mobilità delle persone e la circolazione di  idee, esperienze e conoscenza.

Attraverso modalità innovative, orientate alla rivoluzione digitale, le biblioteche sperimenteranno azioni mirate a promuovere la fruizione partecipata del patrimonio storico e culturale del territorio pontino, partendo dai suoi tesori archeologici. Contestualmente, il percorso mirerà a promuovere la lettura quale strumento per la conoscenza del diverso e l’educazione all’inclusione sociale.

Contesto

Biblioteca Cisterna di Latina

Sita al centro della città nel cinquecentesco Palazzo Caetani, la Biblioteca di Cisterna ha recentemente curato l’ampliamento qualitativo e quantitativo della Sezione ragazzi, con l’organizzazione di consistenti attività rivolte alle scuole e alle famiglie. Nell’ambito del progetto “Leggiamo”, finanziato dalla Regione Lazio con l’avviso “IO LEGGO”, la biblioteca ha organizzato un corso di formazione per lettori volontari del progetto “Nati per Leggere” avviando sul territorio comunale l’attività di promozione della lettura ad alta voce nelle famiglie. Nell’ambito del progetto nazionale “Libriamoci”, ha promosso nelle scuole la lettura dei libri esposti nella mostra “Ci sono anch’io”. Nel 2015 la biblioteca ha ottenuto il Marchio di Qualità della Regione Lazio ed ha partecipato attivamente al programma regionale nell’ambito della Fiera “Più libri più liberi 2015”

Biblioteca Formia

La biblioteca “La casa dei libri” è sita nel centro di Formia, non lontano dalla stazione ferroviaria. Nata dalla ristrutturazione di un immobile comunale adibito a magazzino, è stata inaugurata il 7 febbraio 2015 e, in un anno, ha saputo trasformarsi in un punto di riferimento importante per l’intera comunità cittadina. La biblioteca, destinata ai bambini da zero a dieci anni, vanta una collezione di circa 1500 documenti, tra volumi, periodici, risorse elettroniche e materiale non librario. Offre all’utenza letture, laboratori (inglese, disegno, ceramica, musica, canto, recitazione, cucito), incontri con i genitori, mostre a tema, faccia a faccia con gli autori. Oltre ai servizi di front office, la biblioteca ha avviato attività di promozione e marketing non convenzionale. Ha inoltre promosso eventi come gli spettacoli di Gek Tessaro e Geronimo Stilton che sono stati capaci di raccogliere uno straordinario consenso di pubblico.

Biblioteca Sezze

Nata nel 1987, la Biblioteca Comunale è inserita nell’Organizzazione Bibliotecaria Regionale e dal 2010 possiede il Marchio di Qualità. Specializzata nel settore ragazzi, offre una molteplicità di servizi che la rendono un insostituibile punto di riferimento culturale e di integrazione sociale per la popolosa comunità di Sezze Scalo. La struttura promuove iniziative di lettura, incontri con gli autori, laboratori, bookshop, attività musicale la cui realizzazione è favorita da un ambiente confortevole e da dotazioni tecnologiche adeguate. Negli anni, la biblioteca ha consolidato una costante e fattiva collaborazione con le scuole che ha consentito la promozione di numerose iniziative culturali. La proposta formativa è arricchita da laboratori musicali che, attraverso l’esperienza del canto, del suono e della lettura, mira ad unire l’utenza in un’armonica condivisione di intenti, oltre ogni barriera di nazionalità, sesso e condizione.

Obiettivi generali

  • Favorire la creazione di un ideale ponte di metodologie ed esperienze omogenee per la promozione della lettura e del patrimonio culturale attraverso la conoscenza e lo studio del territorio provinciale;
  • Promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie al fine di favorire l’adeguamento delle biblioteche alle sfide della nuova realtà digitale;

Obiettivi specifici

  • realizzare un network per il collegamento funzionale e operativo tra le tre biblioteche da conseguire attraverso l’acquisizione di strumenti tecnologici adeguati come tablet ad alta accessibilità che consentano la definizione di percorsi educativi e culturali orientati agli obiettivi generali del progetto;
  • promuovere sul territorio provinciale la lettura in età prescolare e l’abitudine alla lettura ad alta voce in famiglia con attività rivolte ai bambini di fascia 0-4 anni, in collaborazione con il progetto nazionale Nati Per Leggere;
  • promuovere la lettura in età scolare attraverso incontri e laboratori rivolti a bambini di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni;
  • favorire la sperimentazione di modalità innovative per la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio storico-culturale della Provincia di Latina attraverso la realizzazione di laboratori per bambini (fascia 6-10 anni);

Azioni

  • realizzazione di un sito web con tecnologia CMS che utilizzi la piattaforma wordpress. Hosting e database saranno acquistati tramite provider italiano. Oltre a fornire informazioni sull’attività delle biblioteche, sul progetto e su come è stato realizzato, il portale sarà il canale attraverso cui realizzare il network tra le biblioteche. Attraverso il link con l’Opac Sbn, garantirà la consultazione dei cataloghi; definirà percorsi e proposte di lettura per bambini; gestirà applicazioni per la connessione tra le biblioteche; pubblicizzerà news ed eventi che si svolgono presso le biblioteche aderenti; darà accesso ai social network; consentirà l’utilizzo di newsletter e la consultazione dei motori di ricerca;
  • realizzazione di un logo e di una grafica per caratterizzare e promuovere il progetto;
  • ammodernamento tecnologico della dotazione strumentale delle biblioteche coinvolte mediante l’acquisto di 4 tablet ciascuna per lo svolgimento dei laboratori e la consultazione dei servizi erogati dal sito;
  • adeguamento del patrimonio documentario e delle attrezzature delle biblioteche in riferimento alle attività previste;
  • realizzazione di laboratori educativi per la valorizzazione del patrimonio storico e culturale del territorio. Il progetto “Avventure in biblioteca, lungo la via Appia”, a cura dell’associazione Lestrigonia, prevede un ciclo di laboratori che coinvolgeranno le biblioteche di Formia, Sezze e Cisterna, seguendo il filo conduttore della via Appia Antica. Attraverso l’antico tracciato verrà ripercorsa parte della storia della Provincia di Latina. Il progetto prevede due appuntamenti per ogni biblioteca, con laboratori rivolti a bambini di età compresa tra i 6 e i 10 anni. Ogni pomeriggio il laboratorio si ripeterà due volte (totale di 3 ore), per un numero complessivo non superiore a 30 bambini, così da poter dividere i partecipanti in gruppi di età omogenei (6-7 anni, 8-10 anni). I contenuti saranno di volta in volta adattati all’età dei partecipanti e, con poche eccezioni, si renderanno fruibili i laboratori per entrambe le fasce d’età. Il programma prevede anche laboratori dal titolo “Il mosaico e gli affreschi… a scuola di restauro”, che faranno provare ai bambini l’esperienza del restauro attraverso la ricomposizione di frammenti di immagini a tema archeologico. Con “In Viaggio sull’Appia ai tempi dell’Antica Roma”, invece, i piccoli utenti delle tre biblioteche potranno vivere l’esperienza di un fantastico viaggio lungo l’Appia romana, fatto di suoni, immagini e fedeli riproduzioni di oggetti dell’epoca attraverso i quali i bambini potranno scoprire i mezzi di locomozione della Roma di 2000 anni fa. Nell’ambito di tali attività, sarà realizzata una visita al complesso archeologico di Minturnae con viaggio in treno e successivo trasporto in autobus;
  • promozione della lettura ad alta voce nelle famiglie fin dai primi mesi di vita e in età prescolare, quale strumento di sviluppo culturale delle comunità e vettore di mobilità sociale. L’intento è di promuovere n. 3 incontri di approfondimento (uno per ogni biblioteca) con autori di fama nazionale operanti nel campo della letteratura per l’infanzia, rivolti ad educatori, bibliotecari, genitori e persone interessate. In occasione di tali appuntamenti saranno organizzate anche attività di lettura per bambini in età prescolare. Le esperienze ed opinioni raccolte confluiranno sul sito web del progetto anche attraverso la produzione di materiale video che contribuirà alla messa in rete del territorio provinciale;
  • realizzazione di un ciclo di incontri rivolti ai bambini di età compresa tra gli 8 e gli 11 anni e mirati alla promozione della lettura. Il programma, promosso dall’Associazione Culturale “Piccoli Maestri”, prevede due laboratori di quattro ore ciascuno presso ognuna delle tre biblioteche. I laboratori alterneranno letture di Carlo Collodi, Gianni Rodari, Mary Shelley, Robert Louis Stevenson, Mark Twain a momenti ludici da trascorrere con i ragazzi;
  • la promozione di tali contenuti sarà realizzata con produzione e distribuzione di materiale informativo (locandine, manifesti, banner, roll-up), contributi video da pubblicare sul sito del progetto e comunicati stampa da diffondere anche a mezzo social network.